Iscriviti subito alla newsletter e ricevi le ultime offerte
Puglia, non solo mare: cosa vedere in 1 giorno

Puglia, non solo mare: cosa vedere in 1 giorno

ITALIA

Pubblicato il: 19-05-2021

In collaborazione con: il turista

La Puglia è notoriamente una meta estiva e, in quanto tale, richiama un turismo interessato soprattutto alla vita da spiaggia. Non c’è da stupirsene, visto che la costa è un gioiello plasmato dalla natura e dai suoi elementi, che qui si incontrano e si uniscono per dare vita a una terra aspra e genuina baciata dal sole per gran parte dell’anno.

Il bello di una vacanza in Puglia, per chi ama il mare, è che si può scegliere ogni giorno una spiaggia diversa spostandosi da nord a sud, dal Gargano al Salento, sia sul litorale adriatico che su quello jonico, ma è facile trovare anche molto altro per vivere un’esperienza più autentica. In questo senso, fare un giro nell’entroterra e scoprirne i borghi, le città, i paesaggi o gli anfratti naturali non regala solo nuovi scorci e splendide fotografie, ma permette di entrare in contatto con la gente e la storia locale, mantenuta viva da una tradizione culturale che si esprime in un’infinità di forme, dal ballo – con le immancabili pizzica e taranta – ai piaceri della tavola tra friselle e un bicchiere di Negroamaro. Basta lasciarsi andare, in fondo, perché anche questo è viaggiare.

Può essere, comunque, che con poco tempo a disposizione non si riesca a fare proprio tutto; per questo avere alcuni spunti è utile per scegliere cosa visitare in un giorno in Puglia oltre alle spiagge. Di seguito proponiamo qualche idea.

Lecce

Il capoluogo salentino è una perla barocca che racchiude un patrimonio architettonico unico: tra gli edifici più significativi c’è ovviamente il Duomo del XVII secolo, che si affaccia sull’omonima splendida piazza, e che può essere il punto di partenza per la visita alla città. Da qui si raggiunge facilmente la chiesa di Santa Croce e l’adiacente Palazzo dei Celestini passando da Piazza Sant’Oronzo, dove il suggestivo Anfiteatro Romano è il cuore dell’antica Lupiae. La passeggiata può proseguire fino al Castello di Carlo V, ricostruito proprio per volere dell’imperatore nel XVI secolo e oggi sede di mostre, spettacoli ed eventi, prima di fermarsi in qualche trattoria tipica per assaggiare le prelibatezze del Sud.

Castel del Monte

Il castello ottagonale voluto da Federico II di Svevia nella prima metà del XIII secolo è così perfetto nelle forme, nell'armonia e nell’incredibile fusione di elementi culturali del Nord Europa, del mondo islamico e dell'antichità classica da essersi guadagnato il titolo di Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Le sue peculiarità sono tali da averlo reso un simbolo, tanto da apparire anche sulle monete da un centesimo.

Oggi Castel del Monte è una tappa imperdibile di un viaggio in Puglia: l’impeccabile geometria della sua sagoma si può scorgere già da lontano guidando sulle strade delle Murge, dove il castello sorge solitario su uno sperone roccioso nel mezzo della campagna dominando il territorio con un aspetto misterioso e raffinato al tempo stesso, che ancora oggi non svela tutti i suoi segreti né ai visitatori, né agli studiosi.

Ostuni

Ci spostiamo in provincia di Brindisi, dove Ostuni è considerato uno dei borghi medievali più belli d’Italia. Ostuni è detta “La Città bianca” e non è difficile capirne il motivo: il paese, arroccato su tre colli, sembra brillare di luce propria grazie al bianco abbagliante delle abitazioni incessantemente colpite dai raggi del sole durante il giorno. È tra i vicoli della città vecchia, comunemente chiamata “La Terra” dai suoi abitanti, che i turisti possono prendersi il tempo di scoprire le corti, le scalinate, le chiese e gli angoli caratteristici dove si respira un’aria autentica. Tra i tesori artistici più importanti meritano una visita la cattedrale quattrocentesca intitolata a Santa Maria dell’Assunzione e la chiesa di San Vito Martire, mentre le spiagge e il Mare Adriatico, visibili all’orizzonte, possono essere una ragione in più per fermarsi fino al giorno seguente.

 

Alberobello

Siamo nell’entroterra meridionale della provincia di Bari, dove i turisti arrivano letteralmente da ogni dove per ammirare la straordinaria architettura di Alberobello. Questo non è un borgo come gli altri, perché ha davvero qualcosa che lo rende unico al mondo: stiamo parlando ovviamente dei suoi trulli, le tipiche abitazioni di pietra con il tetto a forma di cono che sono riconosciute dall’UNESCO quale Patrimonio dell’Umanità. Ad Alberobello si passeggia per le strade del Rione Monti, il quartiere con la più alta concentrazione di trulli, si visitano le chiese e il museo ospitato nello splendido Trullo Sovrano – l’unico a due piani in paese –, si fa shopping tra i negozi di artigianato e souvenir, si cammina nel Rione Aia Piccola e magari si noleggia una bici per fare un giro in campagna alla scoperta del territorio e di quei trulli ancora intatti e preservati come un tempo.

Grotte di Castellana

La Puglia è molto grande e nasconde tante bellezze e alcuni segreti anche sottoterra. Le Grotte di Castellana sono uno dei più importanti complessi speleologici di origine carsica in Europa. Situate a poca distanza da Alberobello, ospitano oltre 3 km di gallerie nelle quali si alternano cunicoli, caverne, stalattiti e stalagmiti a una profondità media di 70 metri. Le grotte sono accessibili a tutte le età e possono essere esplorate in sicurezza anche dai diversamente abili; una guida esperta mostra le sale e le sculture di roccia più significative raccontando i passaggi che hanno portato la natura a creare un simile capolavoro. In estate, inoltre, la visita alle grotte è anche un piacevolissimo momento di refrigerio: la temperatura nel sottosuolo varia tra i 14° e i 18°C e sembra veramente di trovarsi in un altro mondo.

Zoosafari di Fasano e Fasanolandia

Per chi viaggia con la famiglia e preferisce rimanere all’aria aperta, infine, lo Zoo Safari di Fasano, in provincia di Brindisi, è uno dei più grandi parchi faunistici in Europa. L’enorme complesso ospita specie animali esotiche – dai leoni agli elefanti, dalle zebre ai pinguini – da scoprire a bordo del proprio mezzo, a piedi oppure con uno speciale trenino, ma l’area comprende anche un parco divertimenti – Fasanolandia – specialmente pensato per i bambini, con giostre e attrazioni di tutti i tipi.

Oltre al blog, per ulteriori approfondimenti puoi visitare il sito www.ilTurista.info

 



Le immagini hanno valore puramente illustrativo; i prezzi e le informazioni possono essere soggetti a modifiche.
Visa, Mastercard, postepay, bonifico bancario