Itinerario a Cuba: cosa vedere in 7 giorni tra l'Avana e Cayo Santa Maria


CUBA

Pubblicato il: 18-07-2018

In collaborazione con: il turista

Nell'isola della Revolución, sfrecciando a bordo di una Chevrolet del '56 evitando gli spruzzi delle onde che si infrangono sul Malecón. Un pomeriggio a comprare artigianato locale, ad assaggiare un sigaro o un gustoso daiquiri al bar Floridita sulle tracce di Hemingway, una passeggiata serale nelle strade de La Habana Vieja. E poi sole, mare, palme e spiagge bianche. Questo, o anche molte altre cose. Perché scegliere? Si può fare tutto.

L'immagine di Cuba dove è estate tutto l'anno, dove la musica non si ferma mai ed è impossibile non farsi contagiare dall'atmosfera rilassata, è incredibilmente vera.

Da quando il turismo internazionale ha scoperto l'isola, il paese è cambiato profondamente, cercando di stare al passo con i tempi pur mantenendo le sue autenticità. L'Avana non è solo la città più grande dei Caraibi, ma è anche il suo cuore culturale ed economico.

Storia, mito e spensieratezza: sono tante le facce di questo paese che si possono scoprire in una vacanza.

La Habana Vieja, ad esempio, è il più antico quartiere della capitale, inserito nella lista del Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO per i suoi edifici storici, dove la protagonista assoluta è l'architettura barocca coloniale, oggi sapientemente restaurata e riportata allo splendore di un tempo.

Qui si passeggia tra musei, vecchie chiese e piazzette scoprendo i colori di Cuba, camminando nell'animata calle Obispo prima di spostarsi nel quartiere Centro Habana, con il suo fascino decadente, in perenne equilibrio tra i fasti di un passato ormai lontano e un'innata capacità di reinventarsi dei suoi abitanti.

Ci si siede a contemplare il mare e ad osservare il continuo viavai di giovani e di improbabili auto d'epoca sul lungomare più lungo del mondo, il celebre Malecón.

Alla sera si fa festa, sempre. Sull'onda del successo dei vecchietti del Buena Vista Social Club, nei bar spuntano gruppi di arzilli soneros ad intonare le canzoni tradizionali, da Guantanamera agli immancabili omaggi al Comandante Che Guevara, sempre presente nei cuori della gente e nell'iconografia cubana, sui muri e sui cartelli nelle strade, come la sua enorme effige in Plaza de la Revolución, sede delle grandi manifestazioni e dei comizi politici.

Nel vicino quartiere del Vedado, la passeggiata d'obbligo è lungo La Rampa, la strada principale che dal lungomare risale verso il Río Almendares.

Lussuosi hotel, ville in stile liberty, la sede dell'Università e qualche cinema: L'Avana cambia volto e si presenta più moderna, quasi chic. E allora ci si mette in mostra seduti ai tavolini della gelateria Coppelia, famosa per avere ospitato le riprese del film Fragola e Cioccolato, non senza stupirsi delle interminabili file sul marciapiede che fanno i cubani per assaggiare i due gusti più richiesti.

Le onnipresenti palme ci ricordano che siamo ai tropici. Non solo tradizione, cultura e vita notturna, ma anche mare, natura e relax sono aspetti essenziali di una vacanza a Cuba.

Alcune delle spiagge più belle del paese si trovano nei cayos, le isole minori che sorgono a poca distanza dal litorale cubano. L'arcipelago di Jardines del Rey è senza dubbio una meta perfetta per chi cerca la tranquillità e la comodità di un'esperienza caraibica all inclusive.

Ci si sposta così in una delle isole più speciali in questo senso, Cayo Santa María, collegata alla costa da una spettacolare strada a terrapieno che attraversa il mare.

Gli ospiti alloggiano negli esclusivi resort costruiti alle spalle delle dune, le quali corrono lungo le lunghe spiagge di finissima sabbia bianca, bagnate da un caldo mare cristallino dai riflessi turchesi.

C'è chi sceglie di godersi la vita da spiaggia steso al sole oppure all'ombra di una palma, sorseggiando un cocktail o passeggiando a piedi nudi sul bagnasciuga, e chi invece partecipa alle escursioni, si dedica allo snorkeling e alle immersioni subacquee per osservare di volta in volta i fenicotteri, i pellicani, le iguane, i delfini e i coralli che popolano il cayo e il mare. Non a caso Cayo Santa María, assieme alle isole vicine, fa parte della Riserva della Biosfera Buenavista salvaguardata dall'UNESCO, dove si pone attenzione al prezioso equilibrio tra l'attività umana e la natura selvaggia, che permette di conservare intatto lo splendore di questo paradiso terrestre.

Combinando la scoperta de L'Avana alle spettacolari spiagge di Cayo Santa María, l'idea alla base di un viaggio a Cuba è una vacanza a tutto tondo, divertente e stimolante, ideale per chi ama il sole e il mare, ma vuole scoprire anche la storia e l'anima di un popolo, fatta di una fiducia romantica nell'avvenire e una fiera identità creola, con uno stile di vita unico nel mondo.

Oltre al blog, per ulteriori approfondimenti puoi visitare il sito www.ilTurista.info

Altri utenti hanno visitato anche



Accettiamo pagamenti con:

Visa, Mastercard, postepay, bonifico bancario