Viaggio in Norvegia alla ricerca dell'aurora boreale


NORVEGIA

Pubblicato il: 21-10-2019

In collaborazione con: il turista

La lunga stagione fredda nel Nord Europa apre la porta a scenari ambientali che sembrano usciti da un libro di fiabe, dove condizioni climatiche uniche, paesaggi suggestivi e tante ore di buio giornaliero permettono di vivere emozioni irripetibili altrove.
La Norvegia è uno dei Paesi più belli al mondo per immergersi in questo contesto e in particolare la zona di Tromsø, cittadina universitaria situata oltre 400 km a nord del Circolo Polare Artico, si trova a una latitudine tale da rendere molto comune l’avvistamento di uno dei più spettacolari fenomeni atmosferici del nostro pianeta: l’aurora boreale.

Un viaggio invernale a Tromsø e dintorni consente di essere testimoni di uno spettacolo incantato, ma è bene valutare prima di partire le dinamiche organizzative che comportano gli spostamenti in ambienti selvaggi. In questo senso l’offerta di Lidl Viaggi è pensata proprio per i viaggiatori amanti dell’avventura, che vogliano al tempo stesso muoversi comodamente godendosi le bellezze locali e provare esperienze diverse.
Al semplice volo, con partenza da Milano, si aggiunge la possibilità di prendere parte alle escursioni di dogsledding con slitte trainate dagli husky nella natura incontaminata, ai divertenti safari in motoslitta, oppure optare per un accoglientebrunch & spa sulla motonave Vulkana prima di partecipare all’attesa ricerca dell’aurora boreale, stupenda manifestazione naturale di luci, colori ed energia elettrica originata dal vento solare che interagisce con gli atomi presenti nell’atmosfera.

Tromsø si sviluppa su due isole collegate da ponti alla terraferma nell’estremo nord della Norvegia, circondata da fiordi e montagne innevate.
La città è interessata anche dagli affascinanti fenomeni del sole di mezzanotte, che tra maggio e luglio non tramonta mai, e della notte polare: tra la fine di novembre e la metà di gennaio il sole non sale al di sopra dell’orizzonte, regalando l’emozione di vivere una lunga notte artica illuminata solo dalle evoluzioni nel cielo delle cosiddette luci del Nord.

Passeggiando per le strade tra le fotogeniche case in legno dai tetti appuntiti e le pittoresche chiesette ottocentesche, vale la pena fermarsi qualche minuto a rendere omaggio alla statua del leggendario esploratore Roald Amundsen, che proprio da qui partì per il suo ultimo viaggio nel 1928 senza più fare ritorno.

 

È anche grazie alle gesta di pionieri come lui che ancora oggi i moderni viaggiatori sono attratti dalla scoperta della natura vergine del Grande Nord, ammaliati da un cielo stellato dove le luci dell’aurora boreale danzano e si rincorrono disegnando la scenografia di un’avventura dal sapore epico.

Oltre al blog, per ulteriori approfondimenti puoi visitare il sito www.ilTurista.info



Accettiamo pagamenti con:

Visa, Mastercard, postepay, bonifico bancario