Iscriviti subito alla newsletter e ricevi le ultime offerte
Calabria: spiagge e tradizioni della costa tirrenica

Calabria: spiagge e tradizioni della costa tirrenica

CALABRIA

Pubblicato il: 14-06-2018

La punta estrema dell'Italia cela sorprese, mai scontate. La Calabria è famosa per i suoi paesaggi, per una gastronomia ricca, per le tradizioni, per un passato ricco e articolato e per l'industria turistica valorizzata dalla presenza di spiagge esclusive ed un mare cristallino.

Circondata dallo Ionio e dal Tirreno, la regione offre panorami diversi ma sempre suggestivi, sottolineati dai nomi attribuiti non a caso ma legati alle caratteristiche più sorprendenti. In provincia di Vibo Valentia, nel tratto di costa bagnata dal Tirreno meridionale definito il Corno di Calabria, si estende la Costa degli Dei, conosciuta anche come Costa Bella.

Il legame fra i due termini è da ricercare nella meraviglia dei panorami, nei colori, nella magia che impregna i luoghi e li rende così paradisiaci da meritare l'attenzione degli Dei. Baie, promontori, spiagge dalla sabbia bianca interrotte da rocce frastagliate e acqua che invita a entrare per immergersi nel blu: una sequenza che continua per i 55km di costa compresa fra Pizzo Calabro e Nicotera, regno indiscusso dei subacquei e degli appassionati di immersioni. Soggiornare nella Costa degli Dei significa appropriarsi di tutte le sensazioni correlate alle località da scoprire.

Da Tropea, nota per le antiche tradizioni, per la coltivazione delle cipolle rosse e l'incantevole grotta azzurra, a Parghelia, caratterizzata dai maestosi pinnacoli che emergono dal mare e Zambrone che nulla ha da invidiare alle spiagge tropicali. E poi Capo Vaticano, località balneare del comune di Ricadi, dominata dal promontorio di 124 metri formato da una enorme massa di granito bianco-grigio a lungo studiato dagli esperti di tutto il mondo per le sue caratteristiche geologiche e da un faro dalla torre cilindrica installato nel 1870.

Dalla terraferma è possibile scrutare lo Stromboli e le isole Eolie che fronteggiano Capo Vaticano e le sue spiagge. Una tra le più famose e rinomate è la baia di Grotticelle, formata da tre spiagge distinte unite dal lento progredire dell'una verso l'altra, lambite da un mare dai toni del turchese. È qui che si concentra la forza attrattiva capace di muovere le importanti correnti turistiche che hanno innescato la creazione di centinaia di strutture turistiche e ricettive, ad iniziare dalla zona di Briatico, a 10 km da Vibo Valentia e a 15 da Tropea. La spiaggia coronata dai resti delle antiche torri di guardia fatte costruire dai Saraceni è il punto di partenza ideale per nuotare e prendere il sole mentre le barche dei pescatori si stagliano all'orizzonte alla ricerca delle prede. La parte centrale della spiaggia di Briatico, è ideale anche per la balneazione dei bambini dato che l’acqua è più calda. Se si scende verso Tropea dalle colline si può ammirare una vista meravigliosa, da una parte, sul Golfo di Lamezia, e dall’altra sulle isole Eolie.



Le immagini hanno valore puramente illustrativo; i prezzi e le informazioni possono essere soggetti a modifiche.
Visa, Mastercard, postepay, bonifico bancario